Cosa dice la piazza

Coordinamento Territoriale Giovani scrive la riflessione MODULO DI ISCRIZIONE - Fiera della Sostenibilità - Contest Fotografico Mercoledì, 27 Giugno 2018 - 14:22 Ultima modifica Giovedì, 23 Agosto 2018 - 16:42

MODULO DI ISCRIZIONE - Fiera della Sostenibilità - Contest Fotografico Vai alla riflessione

Dario Pezzotti scrive la riflessione L'organico prende forma Giovedì, 22 Febbraio 2018 - 14:46

Questo martedì noi componenti del CTG ci siamo nuovamente radunati per riorganizzare le idee dopo un primo periodo già molto intenso. Ringraziamo ancora una volta tutti i partecipanti alla discussione per le prossime elezioni e siamo orgogliosi dei numerosi commenti positivi che abbiamo ricevuto, e che ci fanno capire che siamo già partiti con il piede giusto. Vai alla riflessione

Alessandro Francesetti scrive la riflessione Grande partecipazione al dibattito del CTG Martedì, 20 Febbraio 2018 - 18:25

Grande partecipazione al dibattito del CTG di sabato.
Hai partecipato? Ti è piaciuto?
Quali tematiche ti piacerebbe sentire nei prossimi dibattiti?
Vai alla riflessione
In vista delle prossime elezioni politiche del 4 marzo, il Coordinamento Territoriale Giovani di Valle Camonica (CTG), organizza per Sabato 17 febbraio, dalle ore 17.00 presso il Palazzo della Cultura di Breno (BS) un dibattito politico dal titolo “Roma- Valle Camonica: quale segno nel futuro?”.
 
Interverranno: Marina Berlinghieri (Partito Democratico), Giangiacomo Calovini (Fratelli d’Italia), Vito Claudio Crimi (Movimento 5 stelle), Paolo D’Amico (Potere al popolo), Giuseppe Cesare Donina (Lega), Adriano Paroli (Forza Italia).
Vai alla riflessione
Disorientati e poco occupati. È la condizione svantaggiosa che accomuna quasi un diplomato su due. Almeno a leggere il rapporto 2018 di AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa a un anno e a tre anni dalla maturità. Dall’indagine emerge che il 45% del campione pensa di aver sbagliato scuola. Come se non bastasse, il 12% di chi prosegue gli studi dichiara di non aver azzeccato neanche la scelta dell’università. Dal punto di vista lavorativo non va meglio. Dodici mesi dopo l’esame ha un impiego il 35% degli interpellati. Vai alla riflessione
susciama