Cosa dice la piazza

"Le parole fanno più male delle botte" è la denuncia di Carolina, morta suicida a 14 anni, uccisa da 2600 like fatti di insulti e volgarità, a corredo di un video a sfondo sessuale messo in rete da ragazzini poco più grandi di lei.
Come sempre sono servite prime pagine di giornale e notizie in TV per richiamare l'attenzione su quel che, chi lavora con i ragazzi, purtroppo vede sempre più frequentemente. 
Carolina è una vittima come tante. 
Vittime a cui il nuovo Ddl prova a dare voce:
Vai alla riflessione

Paolo Vezzoli scrive la riflessione UN NUOVO MONDO PER I GIOVANI Venerdì, 19 Maggio 2017 - 09:34 Ultima modifica Venerdì, 19 Maggio 2017 - 09:39

Oggi, venerdì 19 maggio, nasce ufficialmente segnofuturo 2.0 . Un sito realizzato molto bello e molto fresco.
Non solo elezioni ma anche confronto, suggerimento, parere.Nell'epoca del feedback questa è la strada.
In attesa di tutti voi, giovani e non, buon confronto e viva la Valle Camonica!
Vai alla riflessione

Devid Stain scrive la riflessione DISINFORMAZIONE O DEMAGOGIA? Martedì, 16 Maggio 2017 - 23:31

Quanto è facile manipolare le informazioni a proprio piacimento e/o Interesse?
Negli ultimi anni, possiamo notare tutti che con l'arrivo dei social network la realtà e le informazioni vengono manipolate a proprio piacere con  campagne di DISINFORMAZIONE O DEMAGOGIA.
Di seguito un esempio di un articolo dove un campagna scientifica, precisamente geofisica passa per la creazione di un campo minato.


"di Ignazio Corrao
Vai alla riflessione

Paolo Vezzoli scrive la riflessione DOPO LA FRUTTA COME SARA' IL CAFFE'? Lunedì, 15 Maggio 2017 - 20:54

A volte anche io, cinico calcolatore apparentemente senza sentimenti (cit. la mia ragazza quando è arrabbiata), resto di stucco davanti a qualcosa. Approfondisco, grazie alla trasmissione LE IENE, la problematica sociale legata alla Blue Whale (letteralmente balena blu) e all'istigare al suicidio adolescenti attraverso i social. Ragazzi pieni di vita, apparentementi normali e integrati nella società. Vai alla riflessione